Pandoro senza glutine

squisito dessert natalizio per grandi e piccini

Pandoro senza glutine Pandoro senza glutine

Cari amici, tra pochissimo arriverà il Natale; e cosa c’è di meglio che gustarsi una fetta di squisito pandoro? Allora, ecco per voi la versione gluten free di questa intramontabile squisitezza che, volendo, potrà essere farcita con un po’di fantastica crema pasticcera.

 

Ingredienti:

450 g di farina (consiglio il Mix C per dolci del marchio Schar)
12 g di lievito di birra
200 g di zucchero
30 ml di acqua tiepida
4 uova intere + 2 tuorli
20 g di miele
180 g di burro
la buccia grattugiata di un limone
1 cucchiaino di essenza di vaniglia (consiglio l’aroma vaniglia del marchio Paneangeli)
zucchero a velo per spolverizzare (consiglio il marchio Colombo)

 

Preparazione:

Innanzitutto occorre preparare un pre – impasto, chiamato biga: sciogliere il lievito in acqua tiepida, aggiungere 70 g di farina, mescolare e realizzare una palla.
Mettere a lievitare la biga in forno spento per almeno un’ ora o comunque fino al raddoppio delle sue dimensioni.
Riprendere la biga, aggiungere 120 g di farina, 60 g di zucchero e un uovo e impastare fino ad ottenere un impasto liscio che dovrà staccarsi dalle pareti della ciotola. Formate una palla e metterla nuovamente a lievitare coperta nel forno spento fino al raddoppio (ci vorranno circa 2 ore).
Riprendere il composto, unire 250 g di farina, gli altri 140 g di zucchero, il miele, i 2 tuorli, l’essenza di vaniglia e il limone grattugiato.
Impastare per qualche minuto, quindi unire, uno alla volta, le altre uova intere.
Continuare ad impastare fino a che la farina non verrà completamente assorbita (circa 20 minuti), quindi aggiungere, poco alla volta, il burro tagliato a tocchetti e impastare ancora fino a che esso non sarà completamente assorbito dall’impasto (circa 30 minuti). A questo punto, l’impasto dovrà essere molto elastico e staccarsi dalle pareti (se lo si riterrà necessario, si potrà aggiungere un cucchiaio di farina, ma non di più).
Infarinare il piano di lavoro e le proprie mani, prendere l’impasto e formare con esso una bella palla, quindi imburrare lo stampo del pandoro, collocarci dentro l’impasto, imburrarne la superficie, coprire con una pellicola e mettere in forno spento a lievitare per circa 4 ore o, comunque, fino a che la pasta non raggiunge il bordo dello stampo.
Preriscaldare il forno a 150 gradi, togliere la pellicola, infornare e cuocere per 45 minuti.
Togliere dal forno e lasciar raffreddare il pandoro per 30 minuti all’interno dello stampo. Passato questo tempo, capovolgerlo su una griglia, in modo che passi dell’aria sotto e farlo finire di raffreddarle, quindi porlo su un piatto da portata e spolverizzarlo con dello zucchero a velo.

Un consiglio: Affinché tutti i sapori del pandoro si fondano alla perfezione, l’ideale è prepararlo un giorno prima di quando verrà tagliato e servito.

 

Nel darvi appuntamento alla prossima ricetta, vi auguro Buon appetito!!

About Tatiana Cipollini
ventiseienne toscana, amante di serie tv, musica e cucina!

1 Comments

  1. Dolci e biscotti senza glutine 22 dicembre 2014 at 15:29

    Una ricetta deliziosa con un gusto classico. Buona scelta!

Che ne pensi? Scrivi la tua opinione